La scrittura come continuità nel sistema linguistico di Italo Calvino