Luigi Pianciani tra repubblica e monarchia nei primi anni Sessanta