Le zone marginali e il recupero attraverso le coltivazioni biologiche