Il contributo si incentra sul mondo equestre come nuova forma di patrimonio culturale. Modi di apprendere, 'sguardi sapienti' e saperi specifici sono gli strumenti per analizzare il mondo del cavallo come un contesto di 'distinzione' sociale e di nuove relazioni tra mondo urbano e mondo rurale.

SEEING THE DISTANCE: human-animal relationships and communities of practice in the equestrian world

BINDI, Letizia
In corso di stampa

Abstract

Il contributo si incentra sul mondo equestre come nuova forma di patrimonio culturale. Modi di apprendere, 'sguardi sapienti' e saperi specifici sono gli strumenti per analizzare il mondo del cavallo come un contesto di 'distinzione' sociale e di nuove relazioni tra mondo urbano e mondo rurale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/12948
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact