La prefazione mette in luce i principali nodi e tematiche emersi dal Rapporto di ricerca. La ricerca intende pervenire ad una definizione operativa di pluralismo a partire dagli studi che hanno cercato di misurare il pluralismo dei media e, più in generale, il pluralismo sociale, politico e culturale, realizzati da istituzioni internazionali come l’Unione Europea e l’Unesco, Centri di ricerca universitari, Fondazioni, etc. Attraverso una ricerca sistematica in rete per parole chiave come pluralismo, accesso, proprietà, libertà di espressione, tolleranza, si sono individuati tre tipi di ricerche e di classificazioni: a) ricerche in cui il concetto di pluralismo è centrale e che istituiscono una classifica dei paesi espressamente in base al grado di pluralismo che li caratterizza; b) ricerche in cui il concetto di pluralismo appare in maniera esplicita, ma in qualità di indicatore di altre dimensioni che si intendono misurare (ad esempio la parità nell’accesso delle donne alle professioni o ai posti di responsabilità); c) infine le ricerche in cui il tema del pluralismo non appare direttamente, ma si intravede in altre parole-chiave. Questi sistemi di classificazione sono stati analizzati sistematicamente, cercando di evidenziarne i presupposti culturali, i contenuti, i metodi di classificazione. Quindi il lavoro non è solo una rassegna dell’esistente, ma anche una valutazione critica di questi strumenti.

Prefazione

GILI, Guido
2013

Abstract

La prefazione mette in luce i principali nodi e tematiche emersi dal Rapporto di ricerca. La ricerca intende pervenire ad una definizione operativa di pluralismo a partire dagli studi che hanno cercato di misurare il pluralismo dei media e, più in generale, il pluralismo sociale, politico e culturale, realizzati da istituzioni internazionali come l’Unione Europea e l’Unesco, Centri di ricerca universitari, Fondazioni, etc. Attraverso una ricerca sistematica in rete per parole chiave come pluralismo, accesso, proprietà, libertà di espressione, tolleranza, si sono individuati tre tipi di ricerche e di classificazioni: a) ricerche in cui il concetto di pluralismo è centrale e che istituiscono una classifica dei paesi espressamente in base al grado di pluralismo che li caratterizza; b) ricerche in cui il concetto di pluralismo appare in maniera esplicita, ma in qualità di indicatore di altre dimensioni che si intendono misurare (ad esempio la parità nell’accesso delle donne alle professioni o ai posti di responsabilità); c) infine le ricerche in cui il tema del pluralismo non appare direttamente, ma si intravede in altre parole-chiave. Questi sistemi di classificazione sono stati analizzati sistematicamente, cercando di evidenziarne i presupposti culturali, i contenuti, i metodi di classificazione. Quindi il lavoro non è solo una rassegna dell’esistente, ma anche una valutazione critica di questi strumenti.
978-88-97793-06-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/12381
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact