La scuola come "istituzione totale": rileggendo l'anarchia di Jean Vigo