L'attività educativa non può prescindere dal fatto che la conoscenza umana è basata su un sistema di stereotipi continuamente all'opera in modo inconsapevole. Ciò vale anche nel caso dell'identità sessuale e di genere, delle quali ognuno di noi ha un'immagine stereotipica, che tende a riapplicare acriticamente nell'incontro con l'altro. Nel lavorosi cerca di decostruire il sistema di stereotipi socio-culturali su cui si basano le attuali dicotomie di sesso (maschio/femmina) e di genere (uomo/donna), perché esse non sono in grado di esaurire la complessità della diversità sessuale/di genere. Si propone in particolare una critica della distinzione maschio/femmina, la più radicata perché ritenuta naturale, considerando in particolare il caso dell'intersessualità.

Pensare multiplo. Oltre le dicotomie di sesso e di genere

MONCERI, Flavia
2010

Abstract

L'attività educativa non può prescindere dal fatto che la conoscenza umana è basata su un sistema di stereotipi continuamente all'opera in modo inconsapevole. Ciò vale anche nel caso dell'identità sessuale e di genere, delle quali ognuno di noi ha un'immagine stereotipica, che tende a riapplicare acriticamente nell'incontro con l'altro. Nel lavorosi cerca di decostruire il sistema di stereotipi socio-culturali su cui si basano le attuali dicotomie di sesso (maschio/femmina) e di genere (uomo/donna), perché esse non sono in grado di esaurire la complessità della diversità sessuale/di genere. Si propone in particolare una critica della distinzione maschio/femmina, la più radicata perché ritenuta naturale, considerando in particolare il caso dell'intersessualità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/11850
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact