Giuliano Crifò. La "notazione" scientifica per l'ermeneutica giuridica contemporanea