L'identità del fanciullo: tra riconoscimento di fatto e riconoscimento di diritto