Il contributo riguarda la «convivenza registrata» (eingetragene Lebenspartnerschaft), un istituto del diritto di famiglia tedesco, creato dal legislatore federale nel 2001, che ha la finalità principale di consentire alle coppie omosessuali un inquadramento giuridico certo alla loro convivenza. La disamina del nuovo istituto è compiuta sulla scorta della analoga disciplina del matrimonio e, in particolare, tocca tutta una serie di problemi generali legati alla nascita e all’entrata in vigore del nuovo testo legislativo. Anche se la tecnica legislativa utilizzata nella formulazione del testo normativo ha suscitato molte perplessità, la legge sulla convivenza registrata è passata indenne al vaglio del Tribunale costituzionale federale che ha respinto le molte censure avanzate sia sotto il profilo formale che sostanziale. In particolare, secondo il giudice delle leggi la convivenza registrata non pregiudica in alcun modo il principio di particolare tutela accordata al matrimonio dal primo comma dell’art. 6 della Legge fondamentale.

La convivenza registrata in Germania. Considerazioni di legittimità costituzionale

VARANESE, Giovanni
2003

Abstract

Il contributo riguarda la «convivenza registrata» (eingetragene Lebenspartnerschaft), un istituto del diritto di famiglia tedesco, creato dal legislatore federale nel 2001, che ha la finalità principale di consentire alle coppie omosessuali un inquadramento giuridico certo alla loro convivenza. La disamina del nuovo istituto è compiuta sulla scorta della analoga disciplina del matrimonio e, in particolare, tocca tutta una serie di problemi generali legati alla nascita e all’entrata in vigore del nuovo testo legislativo. Anche se la tecnica legislativa utilizzata nella formulazione del testo normativo ha suscitato molte perplessità, la legge sulla convivenza registrata è passata indenne al vaglio del Tribunale costituzionale federale che ha respinto le molte censure avanzate sia sotto il profilo formale che sostanziale. In particolare, secondo il giudice delle leggi la convivenza registrata non pregiudica in alcun modo il principio di particolare tutela accordata al matrimonio dal primo comma dell’art. 6 della Legge fondamentale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/10652
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact