Nuovi confini letterari nel racconto di Mariateresa Di Lascia