La globalizzazione non produce deterministicamente uno scontro o, viceversa, un incontro di civiltà, ma rappresenta l’origine di un impatto polivalente e imprevedibile tra i complessi e molteplici fattori che ne connotano i lineamenti. Occorre perciò “andare oltre”. Andare oltre per costruire alleanze nuove e reti progettuali che consentano di aggredire problemi vecchi e nuovi, facendo ricorso a risorse tecniche, conoscitive, umane e sociali che, senza i processi di globalizzazione, non sarebbero state messe in rete ai quattro angoli del mondo. Di qui l’approccio della autosostenibilità, della salvaguardia delle radici, della fiducia nel contare sulle proprie forze, di soluzioni endogene e reticolari al tempo stesso.

Autosostenibilità e dimensione locale. Fare ricerca sullo sviluppo endogeno

Mancini, Antonio;Tarozzi, Alberto
2017

Abstract

La globalizzazione non produce deterministicamente uno scontro o, viceversa, un incontro di civiltà, ma rappresenta l’origine di un impatto polivalente e imprevedibile tra i complessi e molteplici fattori che ne connotano i lineamenti. Occorre perciò “andare oltre”. Andare oltre per costruire alleanze nuove e reti progettuali che consentano di aggredire problemi vecchi e nuovi, facendo ricorso a risorse tecniche, conoscitive, umane e sociali che, senza i processi di globalizzazione, non sarebbero state messe in rete ai quattro angoli del mondo. Di qui l’approccio della autosostenibilità, della salvaguardia delle radici, della fiducia nel contare sulle proprie forze, di soluzioni endogene e reticolari al tempo stesso.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/103905
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact