Genere, salto di specie ed eco-costituzionalismo